Génie la matta

Inès Cagnati
Questo romanzo è la storia dell'amore, lancinante e assoluto, di una figlia, Marie, nata da uno stupro, per la madre, Eugénie detta Génie, che, ripudiata dalla famiglia e respinta dalla comunità dopo che ha generato una bastarda, si è murata nel silenzio e nella lontananza. Una madre che sa dirle soltanto: «Non starmi sempre tra i piedi», che raramente la abbraccia; una che tutti, in paese, bollano come matta e sfruttano facendola lavorare nei campi e nelle fattorie in cambio di un po' di frutta, di un pezzo di carne. Ma l'amore di Marie è impavido, indefettibile - va oltre il tempo. Con una scrittura di assoluto nitore, laconica e bruciante, a tratti intensamente lirica, Cagnati ci racconta una vicenda in cui, si intrecciano brutalità e tenerezza, strazio e rancore, lutto e incantamento.

Adelphi, 2022
Pagine 184
ISBN 9788845936562

Scrivi un commento al libro

  1. Lacetrangolina

    16-06-2024 16:15

    Libro straziante e potentissimo.
    Lascia l’amaro in bocca. L’autrice inserisce nel racconto parte della sua vita ( ad esempio il vivere in campagna descrivendo gli animali, i lavori da fattoria etc) ma porta alla luce una storia della sofferenza e rassegnazione di una bambina.