Cosa è mai una firmetta

Andrea Vitali
Ruba un sorriso a ogni pagina, e riesce a far pensare a ciò che conta davvero nella vita. Un romanzo leggero ma con una sua morale di fondo che si esprime in un messaggio sottile e sotteso.
Di stare a Bellano il venticinquenne Augusto Prinivelli, perito industriale, non ne può più. Sogna un'altra vita, sogna la città. Così ha cercato e trovato lavoro a Lecco presso la Bazzi Vinicio-minuterie metalliche. E non è finita. Quando l'anziana zia Tripolina, con cui vive da che è rimasto orfano, dovesse morire, venderà il putrido caseggiato di quattro piani di cui lei è proprietaria, manderà al diavolo quei morti di fame che sono in affitto e tanti saluti. Ma l'Augusto non ha fatto i conti col destino.

Garzanti, 2022
Pagine 272
ISBN 9788811003083

Scrivi un commento al libro

  1. Klaudia2017

    26-05-2024 11:28

    È un romanzo che cattura con la sua narrazione vivace e dettagliata della vita di un piccolo paese sul Lago di Como. Con il suo consueto stile affascinante e ironico, Vitali ci offre uno spaccato di umanità ricco di personaggi memorabili e situazioni quotidiane che risuonano di verità e nostalgia. Una lettura leggera e profonda nello stesso momento, che sa come incollare il lettore dalla prima all’ultima pagina.

  2. Luigina

    11-05-2024 18:05

    Scrittura davvero insolita e divertente. La storia è avvolgente, leggera ma molto profonda e in grado di far riflettere su ciò che conta poi davvero nella vita. Lo consiglio!